TWINT rafforza la direzione aziendale

TWINT SA, l’azienda che porta lo stesso nome della sua soluzione di mobile payment, continua a crescere. Per questo motivo vengono create due nuove posizioni a livello dirigenziale: il Chief Financial Officer (CFO) e il Responsabile vendite. Dal 1° gennaio 2018, Anton Stadelmann, specialista riconosciuto del settore finanziario e di sviluppo aziendale, con esperienza bancaria e di startup, assumerà la funzione di CFO. Il processo di assunzione del responsabile vendite è in corso e l’obiettivo è che si concluda prima della fine dell’anno. Con questo passo, l'azienda sottolinea il suo impegno per promuovere in maniera mirata l’ampliamento di TWINT.

«Anton Stadelmann ha accompagnato TWINT sin dall’inizio. Conosce i membri del Consiglio di amministrazione e le persone del livello operativo. Dispone degli strumenti necessari per la direzione finanziaria e strategica di organizzazioni complesse. Inoltre, la sua esperienza aziendale per noi è molto importante in questa fase. Sono felice di poter continuare a scrivere la storia di successi di Twint con lui»,

ha affermato il CEO di TWINT, Thierry Kneissler.

Dall’avvio del nuovo TWINT nell’aprile del 2017, il numero di utenti è in costante crescita, e l’azienda ora vuole rafforzarsi anche in relazione alla direzione finanziaria. La posizione del CFO di nuova creazione deve includere anche lo sviluppo aziendale, in modo da garantire una redditività sostenibile all’azienda.

«Dopo sette anni entusiasmanti all’UBS sono molto felice di poter collaborare all’ulteriore ampliamento di Twint e di portare le mie esperienze»,

ha spiegato Anton Stadelmann, che il 1° gennaio 2018 occuperà la nuova posizione di CFO, e nella sua funzione entrerà a far parte della direzione di TWINT SA.

Formatosi all’HSG di San Gallo, lo specialista bancario e finanziario (MA) è stato cofondatore di una startup di successo nel settore finanziario. Dal 2011 Stadelmann lavora in diverse funzioni presso l’UBS a Londra e a Zurigo, da ultimo come Head of Finance & Advisory UBS Asset Management. Ha partecipato direttamente alla fondazione di TWINT SA: durante la fusione di Paymit e Twint, Stadelmann lavorava nel Corporate Development del Gruppo e rappresentava l’UBS in tutte le trattative.

Con l’ampliamento del settore delle vendite, attraverso la creazione della posizione di responsabile vendite, TWINT rafforza l’orientamento al cliente all’interno dell’organizzazione.

«La soluzione di mobile payment per la Svizzera è stata sviluppata e lanciata sul mercato. Ora occorre sfruttarne il potenziale e adattarne le dimensioni al mercato»,

ha aggiunto Thierry Kneissler. Il processo di assunzione è in corso e l’obiettivo è che si concluda entro la fine dell’anno.

Nell’aprile del 2017 è stato avviato il nuovo TWINT. Da allora, circa 40 banche svizzere offrono TWINT ai loro clienti come portamonete digitale. Con TWINT è possibile pagare senza contanti direttamente dal conto bancario nell’e-commerce, alla cassa e nei distributori automatici. È inoltre possibile inviare e richiedere importi in denaro tra privati. Con TWINT le/gli utenti beneficiano inoltre di plusvalori, come la registrazione di carte clienti, carte fedeltà digitali e coupon di sconto. Con circa 470'000 utenti registrati e circa 400’000 transazioni al mese, TWINT è l’App di pagamento più utilizzata della Svizzera. TWINT SA appartiene alle maggiori banche svizzere BCV (Banque Cantonale Vaudoise), Credit Suisse, PostFinance, Raiffeisen, UBS, Banca Cantonale di Zurigo e alla fornitrice di servizi nel settore delle infrastrutture dei mercati finanziari SIX.

Ulteriori informazioni:

Thierry Kneissler, CEO TWINT SA, tramite Ufficio stampa TWINT:
media.relations@twint.ch
+41 76 584 33 71

Indietro

Tornare su