Pagare il parcheggio con TWINT

Nella città di Zugo sarà presto possibile pagare la tariffa del parcheggio con TWINT. Il vantaggio: basterà avere TWINT per parcheggiare e pagare il dovuto in pochi secondi. E si pagherà solo la durata effettiva del parcheggio. D’intesa con il partner Digitalparking, questa soluzione sarà introdotta in altre grandi città svizzere entro la fine del 2019.

A breve nella città di Zugo gli automobilisti potranno pagare la tariffa del parcheggio con lo smartphone. Basterà aprire l'App TWINT, scansionare il codice QR presente sul parchimetro, digitare un’unica volta la targa della macchina e scegliere sull'App la durata del parcheggio desiderata. La tariffa verrà pagata tramite TWINT e sarà addebitata direttamente sul conto o sulla carta di credito registrata. Qualora si lasci il parcheggio prima del previsto, l’importo residuo potrà essere riaccreditato tramite l'App TWINT.

Nelle prossime settimane nella città di Zugo sarà introdotta gradualmente la possibilità di pagare con TWINT la tariffa del parcheggio. Già ora è possibile usare TWINT per pagare i parcheggi della Banca cantonale di Zugo. Al parcheggio della Bundesplatz seguiranno presto quelli di Allmendstrasse, Feldstrasse, Hafen Ost e Hafen West. La possibilità di pagare con TWINT i parcheggi dell’intera città di Zugo è prevista per il 2019.

Questa soluzione innovativa e unica in tutta la Svizzera è resa possibile dalla collaborazione tra TWINT e Digitalparking, l’impresa svizzera di riferimento per la gestione dei parcheggi a pagamento. «Con TWINT abbiamo trovato un solido partner. Entro la fine del 2019 Digitalparking avrà introdotto questa soluzione in un buon 50 per cento delle maggiori città svizzere», afferma Reto Schläpfer, amministratore delegato di Digitalparking. Nei prossimi mesi sarà la volta di San Gallo, Rapperswil, Frauenfeld e Yverdon-les-Bains.

I vantaggi per la clientela: pagare la tariffa del parcheggio semplicemente con lo smartphone – senza monete né app supplementari. Non serve nient’altro che l'App TWINT. Ci si impiega meno che per inserire le monete nel parchimetro. E l’importo residuo può essere riaccreditato in tutta semplicità.

Il consigliere comunale di Zugo Urs Raschle sulla soluzione: «È un progetto ideale per la nostra città innovativa. Questa forma di pagamento semplice, senza contanti né app specifiche per i parcheggi è veramente pionieristica. Siamo felici che la città di Zugo partecipi a questo progetto».

Pascal Niquille, CEO della Banca cantonale di Zugo: «Siamo partner di TWINT sin dall’inizio, perché vogliamo offrire alla nostra clientela la possibilità di effettuare pagamenti con lo smartphone in modo innovativo e senza contanti. Siamo felici di aver potuto sollecitare la città di Zugo in fase di individuazione della sede nella quale poter attuare il progetto pilota. In tal modo i nostri concittadini potranno approfittare di quest’ulteriore possibilità di pagamento con TWINT».

Thierry Kneissler, CEO di TWINT: «TWINT è il contante digitale svizzero e ora è disponibile anche per pagare i parcheggi. Siamo ansiosi di conoscere il feedback degli abitanti di Zugo».

Provi ora quant’è facile pagare la tariffa del parcheggio con TWINT: twint.ch/parking

Contatto Svizzera tedesca

Ufficio per i media TWINT
Stauffacherstrasse 31
8004 Zurigo
+41 76 584 33 71
media.relations@twint.ch

Contatto Svizzera occidentale

Marie-Hélène Hancock
Hirzel.Neef.Schmid.Konsulenten AG
Rue de Malatrex 50
1211 Genève
+41 79 204 21 22
marie-helene.hancock@konsulenten.ch

Indietro

Tornare su