La soluzione di pagamento mobile svizzera TWINT ottiene il via libera dalla COMCO e verrà quindi elaborata nei tempi previsti

Sarà dunque possibile realizzare nei tempi previsti l’accorpamento dei diversi sistemi TWINT e Paymit, ancora oggi singolarmente operanti sul mercato. Fino a novembre le funzionalità della nuova offerta congiunta saranno raggruppate sotto il nome di TWINT. A partire da metà gennaio gli utenti di TWINT e Paymit migreranno nel nuovo TWINT.

Anche la BCV (Banque Cantonale Vaudoise) fa ormai parte dell’azionariato della TWINT AG.

A seguito della decisione favorevole della Commissione della concorrenza sarà ora possibile trasferire l’evoluzione e il funzionamento di TWINT e Paymit in capo alla nuova azienda TWINT AG, della quale fanno attualmente parte le sei maggiori banche e SIX. «Siamo contenti della decisione favorevole della COMCO. Possiamo ora rendere operativa la TWINT AG nel nuovo assetto organizzativo. Siamo inoltre soddisfatti che, grazie all’adesione della BCV, Banca Cantonale del Vaud, anche un istituto della Svizzera Occidentale diventi partner ed azionista di TWINT», dichiara Jürg Weber, CEO della Divisione Servizi di Pagamento, Presidente del nuovo CdA.

Thierry Kneissler, designato alla guida dell’azienda in qualità di CEO, aggiunge: «Ora possiamo unire tutte le nostre forze e continuare a migliorare la futura Applicazione TWINT con ancora maggiore slancio. La soluzione congiunta è stata concepita in tempi record negli ultimi 3 mesi. Con l’approvazione della COMCO si può ora iniziare la fase di attuazione».

Il capitale sociale è detenuto per un terzo da Postfinance, un terzo da SIX e dalle maggiori banche svizzere Credit Suisse, Raiffeisen, UBS e un terzo dalle due maggiori banche cantonali BCV e ZKB. Il CdA della nuova TWINT AG si compone di un rappresentante di ciascuno degli attuali sette azionisti di TWINT.

Alla fine di maggio 2016, le cinque banche maggiori, SIX e i commercianti al dettaglio Coop e Migros, con l’aggiunta di Swisscom, avevano raggiunto un accordo su una soluzione unica per il sistema di pagamento mobile svizzero.

TWINT riunirà gli attuali punti di forza di TWINT e Paymit, offrendo a tutti gli operatori di mercato una soluzione accessibile e di facile uso per gli utenti, concorrenziale e indipendente dalla piattaforma. Accanto alla funzione di pagamento multicanale esistono servizi a valore aggiunto studiati per le esigenze della clientela svizzera, elementi decisivi della soluzione unica. TWINT consente inoltre ai suoi clienti di addebitare direttamente il proprio conto corrente. È ormai possibile anche addebitare il conto, in modo comodo e diretto, in relazione ad acquisti effettuati in ambito e-commerce, di applicazioni di terze parti, o anche presso distributori automatici e a pagamenti tra individui.

«La nuova soluzione dovrebbe essere operativa entro la fine di novembre 2016», spiega Thierry Kneissler, CEO di TWINT. Trattandosi dell’interazione tra diversi sistemi si passerà per una breve fase di test. «Il lancio e la migrazione dei due sistemi nel nuovo TWINT è prevista dalla metà di gennaio 2017. Così facendo soddisfiamo anche un’esigenza manifestata dal commercio, che preferisce non aggravare l’intensa attività natalizia con l’introduzione di un nuovo sistema di pagamento. Fino a quel momento gli utenti e i commercianti potranno continuare ad utilizzare i due sistemi Paymit e TWINT, come di consueto», aggiunge Thierry Kneissler.

TWINT/Paymit sono oggi utilizzati da circa 500.000 utenti, ciò che costituisce un’ottima base di partenza su cui costruire il nuovo TWINT. Tramite il loro impiego, gli utenti effettuano quotidianamente svariate migliaia di transazioni. TWINT/Paymit rappresentano pertanto già oggi le applicazioni di pagamento mobile maggiormente all’avanguardia in Svizzera.

Per ulteriori informazioni sulla nuova soluzione incluso il materiale grafico: www.paymit-twint.ch

Contatto per i media

Dr. Victor Schmid
Hirzel.Neef.Schmid.Konsulenten
victor.schmid@konsulenten.ch
079 350 05 37

Indietro

Tornare su