Elevata domanda di TWINT da parte di clienti e fornitori per la situazione dovuta al Coronavirus

TWINT rileva che il comportamento di pagamento e la domanda dei metodi di pagamento mobili sono fortemente cambiati a seguito dell’emergenza dovuta al Coronavirus. Da un lato, è raddoppiata la domanda di TWINT da parte dei consumatori: attualmente, ogni giorno si registrano più di 7000 nuovi clienti su TWINT rispetto ai circa 3000 di prima della crisi. Dall’altro, TWINT rileva una grande domanda del suo metodo di pagamento mobile presso fornitori di ogni tipo e dimensione.

L’aumento dei requisiti igienici sembra far decollare la domanda dei metodi di pagamento mobili che non richiedono contanti né carte con codice da inserire.

Inoltre, da due settimane TWINT registra una enorme crescita nelle transazioni e nel volume delle transazioni nei settori elettronica, articoli per il tempo libero e lo sport, negozi online, edilizia, giardinaggio e hobby, generi voluttuari e take-away/servizi di corriere, ma anche donazioni a organizzazioni di beneficienza.

Mentre le cifre relative a TWINT di ristoranti, mezzi di trasporto pubblico (ad es. app FFS) e del settore dei biglietti e degli eventi registrano naturalmente un calo a seguito dell’emergenza dovuta al Coronavirus, in altri settori TWINT rileva un aumento importante dei pagamenti mobili sia in termini di numero delle transazioni che di volume.

Il numero e il volume delle transazioni (somme pagate) effettuate con TWINT è come minimo raddoppiato nei settori elettronica, articoli per il tempo libero e lo sport, negozi online, edilizia/giardinaggio/hobby.

Per quanto riguarda gli e-shop per articoli per la casa, arredamento e generi voluttuari, TWINT registra un aumento di più del 60% sia nel numero delle transazioni che nell’ammontare degli importi degli acquisti (volume).

Ma i pagamenti mobili sono aumentati del 30-70% anche per acquisti di take-away/servizi di corriere, libri, prodotti di bellezza e lifestyle come pure nelle donazioni a organizzazioni di beneficienza.

Per i 30 maggiori rivenditori di e-commerce, il numero di transazioni pagate con TWINT è come minimo raddoppiato, mentre in casi estremi è aumentato fino a sei volte.

«Questi sviluppi dimostrano che TWINT soddisfa un bisogno che, prima della crisi, aveva ancora poca importanza: pagare completamente senza contatto al POS, dove con TWINT basta tenere in mano il proprio cellulare senza toccare alcun terminale. Le cifre però mostrano anche che ora molte persone scoprono lo shopping via e-commerce e per questo desiderano un metodo di pagamento che le possa collegare direttamente al conto bancario senza dover inserire informazioni di pagamento personali», afferma Markus Kilb, CEO di TWINT, a proposito di tali sviluppi.

L’aumento degli importi in franchi per acquisto effettuato, che al momento superano i picchi di prima di Natale, viene motivato da TWINT con la tendenza dei consumatori ad acquistare dispositivi elettronici, articoli di arredo, per lo sport e il giardinaggio sugli e-shop poiché i negozi fisici sono attualmente chiusi. Questi prodotti sono più costosi dei pasti nei ristoranti o del caffè al mattino. Ma anche i generi alimentari vengono ora acquistati in maggiori quantità presso commercianti con consegna a domicilio.

Raddoppio delle registrazioni

Tutto questo ha permesso anche ai consumatori, che fino ad oggi non si erano registrati su TWINT, di scoprire questo metodo di pagamento, utilizzabile pressoché ovunque.

Negli ultimi dieci giorni lavorativi, circa 70’000 nuovi clienti si sono registrati per questo metodo di pagamento presso la loro banca o su TWINT. Ciò corrisponde al doppio rispetto ai normali tassi di crescita.

Cresce la domanda di TWINT come metodo di pagamento nel commercio

L’attuale situazione fa sì che molti commercianti, anche piccoli, vogliano ora offrire TWINT come metodo di pagamento sui loro shop online nel commercio a distanza. Mentre l’impostazione di TWINT per piccoli negozi è rapida e semplice e può essere richiesta e impostata direttamente sul sito web di TWINT, gli shop online possono richiedere l’integrazione ai loro fornitori di software, il che spesso richiede del tempo. Ecco perché TWINT prevede che anche nei prossimi mesi la domanda da parte dei commercianti rimarrà elevata.

Questo lo notano anche i fornitori di pagamenti che offrono soluzioni di pagamento digitali ai loro clienti. Uno di questi è l’azienda Payrexx: «Negli ultimi dieci giorni è aumentata in modo significativo la domanda di soluzioni semplici per e-shop per la vendita di buoni, ma anche di soluzioni per le donazioni. In tale contesto TWINT rappresenta lo standard per i commercianti svizzeri», afferma Ivan Schmid, CEO di Payrexx.

Cosa dicono i commercianti

Panetteria Schwyter, San Gallo

La Panetteria Schwyter di San Gallo dà il proprio contributo all’approvvigionamento di base della città fornendo ora un servizio di consegna a domicilio. «Anche di questi tempi il pane fresco non può mancare», afferma Manfred Ackermann, direttore della Panetteria Schwyter. «Ecco perché ogni giorno ci rechiamo dai nostri clienti. Grazie a TWINT, è possibile pagare in modo digitale e completamente senza contatto anche sulla porta, con un codice QR su un adesivo. Questo non è solo molto semplice, ma è anche un grande vantaggio per i nostri collaboratori e clienti».

Importatore e fornitore stagionale di asparagi, Zurigo

«Situazioni eccezionali richiedono soluzioni rapide, innovative e anche inattese», afferma Caspar Ruetz, che con la sua azienda di importazione e fornitura stagionale di asparagi ha da poco lanciato lo «Städtische Spargel-Hof-Laden» nel quartiere di Seefeld a Zurigo. A causa dell’attuale situazione si cerca di minimizzare il contatto con i contanti, in particolare nella vendita di generi alimentari. Ecco perché si è scelta la soluzione di pagamento TWINT senza contanti e senza contatto. «L’aspetto positivo della soluzione TWINT è inoltre l’indipendenza geografica. Oltre a ciò, l’implementazione è stata rapida e le transazioni sono sempre chiare e trasparenti, sia per il cliente che per il commerciante».

Contatto Svizzera tedesca

Ufficio per i media TWINT
Stauffacherstrasse 31
8004 Zurigo
+41 76 584 33 71
media.relations@twint.ch

Contatto Svizzera occidentale

Marie-Hélène Hancock
Hirzel.Neef.Schmid.Konsulenten AG
Rue de Malatrex 50
1211 Genève
+41 79 204 21 22
marie-helene.hancock@konsulenten.ch

Indietro

Tornare su